Ex caserma Osoppo, ecco come potebbe rinascere

Sharing is caring!

Questo è il titolo dell’assemblea cittadina promossa dai consiglieri comunali di Forza Italia, Identità civica, Per Udine, Pdl e Lega Nord, che si terrà mercoledì 09 settembre alle ore 18.00 presso l’oratorio nuovo della chiesa del Sacro Cuore di via Cividale. Il tema dell’incontro verterà sulla presentazione degli elaborati tecnici in 3D progettati con il software CAD (Computer Aided Design), utilizzando i risultati delle scelte e delle proposte ricevute dai residenti con il sondaggio dello scorso febbraio. Una sorta di anticipazione e un coinvolgimento diretto dei cittadini nelle decisioni che gli riguardano più da vicino. Prossimamente le linee guida per la riqualificazione dell’area, passeranno al vaglio del consiglio comunale, e quindi, seguirà la pubblicazione del bando di gara per l’acquisto o l’acquisizione del diritto di superficie da parte dei privati secondo le manifestazioni di interesse raccolte ancora nel 2012. Lo scopo dell’incontro è anche quello di sensibilizzare chi governa. Convinti che le idee e le proposte dei cittadini devono avere un seguito anche all’interno dei palazzi Istituzionali. Il lavoro fin qui svolto va esattamente in questa direzione. I cittadini hanno il sacrosanto diritto di dire la loro, un contributo che arriva direttamente dalla base, di chi vive quotidianamente il quartiere, affinché questo significativo e pregnante interessamento né tragga giovamento e considerazione tutto il consiglio comunale in modo da indirizzare al meglio i contenuti delle linee guida e del bando di gara secondo le scelte operate della gente. Favorevoli a questo approccio costruttivo e partecipativo, riteniamo che la riorganizzazione strutturale e l’intera riqualificazione dell’ex caserma, non possa essere solo oggetto di una sola parte politica o di scelte prettamente imprenditoriali, ma deve avere il coinvolgimento diretto dei cittadini in relazione alle esigenze e alle loro aspettative.

Be the first to comment on "Ex caserma Osoppo, ecco come potebbe rinascere"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*