Ordinanza contro il degrado urbano

Sharing is caring!

ORDINANZA NELL’IMMEDIATO CONTRO IL DEGRADO URBANO

SUBITO L’APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO DELLA POLIZIA URBANA

Quello che succede in vicolo Sottomonte in pieno centro storico è il classico esempio di degrado urbano, una strada preda di scorribande giovanili di imbrattatori seriali che agiscono senza scrupolo e indisturbati da anni, visto che l’unica attività che sono capaci a fare è lordare i muri di scarabocchi.

Forza Italia, da tempo va ripetendo che bisogna intervenire per ripristinare un minimo di senso civico, è questo nell’immediato è possibile solo con un drastico giro vite “anti-degrado”. Un’ordinanza anti-writers selvaggi in attesa dell’approvazione nuovo Regolamento della polizia urbana, che affianchi le sanzioni già previste dalla legge (art. 639 del codice penale che fissa, ad esempio, la reclusione da 1 a 3 anni e la multa da mille a tremila euro, per chi imbratta «cose di interesse storico artistico»). Ecco perché il Comune dal canto suo può fare tanto, sulla prevenzione e sulla repressione inserendo misure come il pagamento di una sanzione amministrativa e il ripristino a proprie spese dei muri. Il perché dell’agire in questo senso è semplicissimo. A Udine l’ultimo Regolamento di polizia risale al 1925, e nell’immediato l’ordinanza potrebbe contenere il combinato disposto dell’art. 17. “Decoro dei fabbricati e scritte sui muri” previsto nel nuovo regolamento che va quanto prima approvato, per rendere più efficace l’operato della polizia locale e le forze dell’ordine nella lotta ai graffiti selvaggi e non solo. Di certo non vanno colpiti tutti indistintamente, ecco che alle misure repressive vanno aggiunte una serie di iniziative sul territorio improntate a sensibilizzare e a distinguere l’arte dall’imbrattamento. Un esempio, istituire un patentino certificato per i writers da rilasciare a chi disegna in modo artistico negli appositi luoghi ben precisi che l’amministrazione deve farsi carico di individuare, spazi ben definiti dove far esprimere liberamente il proprio estro dei writers.

Be the first to comment on "Ordinanza contro il degrado urbano"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*